LETTERE

Le lettere nella storia degli uomini hanno origini antiche e forme molto varie.

Il secolo che si è appena concluso ha visto contemporaneamente la massima espansione di questo mezzo di comunicazione e la sua più potente minaccia. Infatti, mentre la diffusione dell’alfabetizzazione ha permesso l’accesso di grandi masse di popolazione al mondo della corrispondenza epistolare e mentre i mezzi di trasporto rendevano più rapido e sicuro il trasferimento di lettere in ogni parte del mondo, la diffusione del telefono ha rappresentato un’alternativa efficacissima all’uso delle lettere.

Nell’ultimo decennio, inoltre, quando ormai la comunicazione in tempo reale del telefono appariva a tutti un valore irrinunciabile, fino a portare alla vendita di milioni di telefoni cellulari, ecco comparire la posta elettronica, in grado di trasmettere la parola scritta in pochi secondi ovunque.

Si apre un nuovo capitolo per la storia delle lettere, in cui risultano ancora più evidenti i vantaggi della parola scritta.

La nostra esplorazione si concentra sulla realtà a noi più vicina, legata all’ultimo secolo.

L a prima distinzione che viene tradizionalmente fatta, è tra lettere formali o ufficiali e lettere informali o private, ma basta aprire un giornale per accorgersi di quante possibilità intermedie ci siano tra questi due schemi: lettere aperte di singoli o di gruppi, lettere al direttore o lettere a consulenti "esperti". Resta un solo comune denominatore: la struttura della lettera, che richiede alcuni elementi fissi. Non si può dimenticare, inoltre, che alcune lettere "private" scritte tra personaggi famosi che magari si conoscevano poco ma volevano confrontarsi su qualche argomento, erano già pensate e formulate in modo formale e quasi "pubblico".

In alcuni casi lettere che avevano un carattere privato sono state pubblicate perché legate all’interesse per l’autore (le "lettere d’autore").

Dobbiamo anche ringraziare le lettere per averci lasciato testimonianze storiche di grandissimo valore, che ci hanno fatto capire e riflettere su momenti drammatici della storia del nostro secolo, oppure per aver fatto conoscere alla società esperienze sociali o educative esemplari, o riflessioni su argomenti particolarmente problematici per la coscienza dell’uomo.

Un'altra interessante prospettiva è la materia, l’argomento delle lettere. Tutti sanno che un posto molto particolare occupano le lettere d’amore, che esistono da millenni e ancora oggi occupano una parte dei nostri cassetti più privati, e in qualche caso le mail box  dei nostri computer.

Basta poi aprire qualche volta un romanzo, più o meno recente, per trovare una massiccia presenza di lettere nella nostra letteratura.

Sarebbe davvero un peccato perdere nella nostra vita l’occasione di scrivere qualcosa di più ricco dei soliti SMS, meglio noti come "messaggini"!