Flamenco

 

Polline intriso

Di gocce di luce,

balugino di petali

in un torrente di note

steli sussurranti

in una dolcezza d’alba,

fremiti di stelle

in un battito di buiosogni erranti

in un mare di emozioni,

gioia di lacrime errabonde sul viso

ciglia dorate

che accarezzano uno sguardo,

flutti di cielo

che cantano un azzurro.

Flamenco, solo,

intona una malinconia.

 

Mario Boninsegni a Gloria, Agosto 2006